A.P.M. S.p.A. utilizza Cookie tecnici per offrire una migliore navigazione di qualità e per rendere il nostro sito web facile da utilizzare.

 

Per gli utenti interessati si ricorda che le agevolazioni tariffarie relative alle bollette del Servizio Idrico Integrato, introdotte dall’ARERA con delibera n. 252 del 18 aprile 2017 in favore delle famiglie e delle imprese colpite dagli eventi sismici del 26 Ottobre 2016 hanno una durata di 36 mesi; pertanto per i Comuni gestiti dall’APM le agevolazioni sono scadute il 25 OTTOBRE 2019. Per le utenze site nelle SAE (Strutture abitative di emergenza), le agevolazioni scadranno invece il 17 GENNAIO 2020.

Con la scadenza delle agevolazioni, tutti gli utenti saranno nuovamente tenuti a pagare le bollette del Servizio Idrico Integrato: la quota fissa decorrerà dal giorno successivo al termine delle agevolazioni, mentre la quota variabile si applicherà ai soli consumi effettuati oltre tale data.

Si ribadisce che nulla è dovuto, dagli aventi diritto alle agevolazioni, per i tre anni successivi agli eventi sismici.

Per gli edifici inagibili, i titolari dei contratti di fornitura che non hanno richiesto la disdetta dovranno valutare se mantenere ancora attive tali utenze oppure, ove ne ricorrano le condizioni, di chiederne la cessazione con le modalità previste, al fine di evitare di sostenere i relativi costi.

     

       APM S.p.A.          

Area Gestione Clienti