A.P.M. S.p.A. utilizza Cookie tecnici per offrire una migliore navigazione di qualità e per rendere il nostro sito web facile da utilizzare.

RICHIESTA DI SOPRALLUOGO

La richiesta di sopralluogo va fatta quando si ha la necessità di effettuare un nuovo allaccio idrico (nuova opera di presa, collettore, contatore), spostamento di contatore esistente, segnalazioni tubazioni idriche e fognarie ed altro. Tale richiesta prevede un versamento dei diritti di sopralluogo.
Il preventivo eventualmente redatto non è impegnativo per l’utente.
 


CONTRATTO NUOVA ATTIVAZIONE UTENZA
 
Ai fini dell'attivazione di una nuova utenza occorre verificare che ci sia un attacco predisposto nell’alloggiamento contatori o ci sia stato  un sopralluogo tecnico con relativo preventivo in corso di validità.
Per la compilazione della richiesta di attivazione di una nuova fornitura occorre avere la documentazione necessaria a seconda che si tratti  di un’utenza per “uso domestico” o “non domestico”.
 
Il contratto potrà essere stipulato con le seguenti modalità:
 
1. per chi vuole recarsi allo sportello APM: il soggetto richiedente deve presentarsi personalmente (non verrà accettata la delega alla firma) presso gli  sportelli utenti APM  con la documentazione necessaria;


2. per chi vuole presentare la richiesta senza recarsi allo sportello è necessario utilizzare la compilazione guidata previa registrazione allo sportello online. La richiesta di attivazione dovrà essere compilata e stampata, firmata in originale e spedita con i relativi allegati al seguente indirizzo: APM SPA – Area Gestione Clienti - Via Pannelli 1 – 62100 Macerata. E' ammesso l'invio dei documenti tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) con gli allegati firmati digitalmente. Verranno respinte richieste incomplete o pervenute via fax, e-mail o e-mail certificata priva di firma digitale.

Verificata la correttezza della richiesta seguirà da parte del gestore l'accettazione del contratto con indicazione dell'importo da pagare come da prezziario vigente, l'installazione verrà eseguita dopo il pagamento. Ai sensi del DM 37 del 22/01/2008 e del DM del 19/05/2010 è necessario produrre anche la Dichiarazione di conformità dell'impianto idrico interno; nel caso di impianto idrico realizzato prima del 27/03/2008 tale atto potrà essere sostituito da una Dichiarazione di rispondenza, resa da un professionista abilitato ai sensi dell'art.7 comma 6 del DM 22/01/08 n°37.

Scarica elenco documenti necessari per la compilazione per contratto nuovo (utenze domestiche)
Scarica elenco documenti necessari per la compilazione per contratto nuovo (utenze non domestiche)
Riepilogo costi contrattuali
Scarica autorizzazione del proprietario immobile
Scarica modello di delega alla presentazione/ritiro contratto

 
VOLTURA/SUBENTRO CONTRATTO UTENZA ESISTENTE

La richiesta di voltura/subentro può avvenire su utenza ancora attiva oppure su utenza revocata dal precedente intestatario. Per la compilazione della richiesta di attivazione della fornitura occorre avere la documentazione necessaria a seconda che si tratti  di una voltura/subentro di un’utenza  “uso domestico” o “non domestico”.
 

Il contratto potrà essere stipulato con le seguenti modalità:

1. per chi vuole recarsi allo sportello APM: il soggetto richiedente deve presentarsi personalmente (non verrà accettata la delega alla firma) presso gli  sportelli utenti APM  con la documentazione necessaria;

2. per chi vuole presentare la richiesta senza recarsi allo sportello è necessario utilizzare la compilazione guidata previa registrazione allo sportello online. La richiesta di attivazione dovrà essere compilata e stampata, firmata in originale e spedita con i relativi allegati al seguente indirizzo: APM SPA – Area Gestione Clienti - Via Pannelli 1 – 62100 Macerata. E' ammesso l'invio dei documenti tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) con gli allegati firmati digitalmente. Verranno respinte richieste incomplete o pervenute via fax, e-mail o e-mail certificata priva di firma digitale.

Verificata la correttezza della richiesta seguirà da parte del gestore l'accettazione del contratto e l’eventuale riallaccio del contatore.


Scarica elenco documenti necessari per la compilazione per contratto voltura/subentro (utenze domestiche)
Scarica elenco documenti necessari per la compilazione per contratto voltura/subentro (utenze non domestiche)
Riepilogo costi contrattuali
Scarica modello di delega alla presentazione/ritiro del contratto
Scarica autorizzazione del proprietario immobile

 
 
 
 
VARIAZIONI CONTRATTUALI
 
L’utente può richiedere, producendo idonea certificazione o tramite autocertificazione nei modi di legge, una variazione dei dati precedentemente comunicati alla stipula del contratto.
 


DISDETTA CONTRATTO FORNITURA
 
La disdetta del contratto deve  pervenire in forma scritta via fax, e-mail, lettera o può essere sottoscritta direttamente presso lo sportello clienti, l'eventuale addebito del corrispettivo per il sigillo del contatore verrà inserito nella prima fattura utile.
 
DOMICILIAZIONE BANCARIA O POSTALE DELLA BOLLETTA

E' possibile richiedere da parte dell'intestatario (o cointestatario) di un c/c bancario o postale la domiciliazione delle bollette (SDD); la richiesta può essere effettuata mediante una delle seguenti modalità:

1. Richiesta al proprio istituto bancario/postale indicando il codice identificativo creditore SEPA che per l’APM è il seguente:
IT820010000000457550432 ed il codice identificativo dell’utente presenti in fattura (di fianco al bollettino).

2. Richiesta allo sportello del Gestore APM comunicando il codice IBAN del c/c bancario o postale su cui effettuare l'addebito. Nel caso in cui l'intestario del c/c non coincida con l'intestatario della fornitura, occorre presentare il modulo di richiesta sottoscritto dal titolare del c/c con allegata la copia di un documento di identità valido del correntista.
 
3. Invio al Gestore APM del modulo di richiesta (già compilato e sottoscritto dal titolare del c/c, corredato dalla copia di un documento di identità valido del correntista) all'Area Gestione Clienti tramite uno dei seguenti modi:
  • Invio per posta elettronica all’indirizzo:
  • Invio via fax al numero 0733/2935226
  • Invio per Posta ordinaria all’indirizzo:
        APM S.p.A. Area Gestione Clienti Via Pannelli, 1 62100 Macerata


 
RATEIZZAZIONE/DILAZIONE FATTURE
 
La rateizzazione/dilazione delle fatture può essere richiesta compilando il modello  predisposto (utenze domestiche, utenze non domestiche o reflui industriali) il quale può essere presentato via fax allo 0733.2935226, via e-mail a   o direttamente presso gli sportelli clienti APM.
 
 

 
RIMBORSO FATTURA A CREDITO
 

Nel caso l’utente riceva una fattura a credito, se l’utenza è attiva l’importo verrà accreditato nella fattura successiva mentre nel caso di ultima fattura per chiusura della fornitura il rimborso, per importi superiori a € 11,00 avverrà con emissione di assegno circolare a nome dell’intestatario dell’utenza.
Sempre nel caso di ultima fattura, sia per importi fino ad € 11,00 che per importi superiori ma con rimborso da effettuare con modalità diversa dall’assegno circolare deve essere effettuata un’apposita richiesta utilizzando il modello di seguito indicato.
Se l’intestatario del contratto è defunto, per evitare l’emissione di assegno circolare, è necessario inviare da parte di un erede, la richiesta di rimborso e la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà eredi utilizzando i modelli di seguito indicati.
Scarica il modello di richiesta rimborso fattura a credito
Scarica il modello di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà
Le richieste compilate, sottoscritte e complete degli allegati, potranno essere:
-presentate presso i nostri sportelli di Macerata o Castelfidardo;
-spedite ad APM S.p.A. Area Gestione Clienti Via Pannelli 1 62100 Macerata;
-inviate per fax al n. 0733/2935226;
-inviate per e-mail: ;
-inviate per e-mail certificata:

 
 
FONDO GARANZIA PER PERDITE OCCULTE
 
Dall’anno 2010 è attivo il fondo garanzia perdite occulte (art. 53 bis Regolamento SII). Solo per gli utenti che hanno aderito, dietro presentazione di domanda per riduzione per perdita occulta, è prevista una fatturazione  a tariffa agevolata dei consumi fatturati in eccesso.
 


 
ESTENDIMENTO DI CONDOTTE IDRICHE ESISTENTI A SERVIZIO DI CASE SPARSE
 
Nel caso di abitazioni sparse, ubicate in zone non servite da condotte idriche, può essere effettuata una richiesta di estendimento delle condotte esistenti con a carico dei richiedenti di una quota del 30% dell'importo totale preventivato (Regolamento S.I.I. art. 23 comma 3).
La richiesta dovrà pervenire utilizzando l'apposito modello e dovrà essere allegata copia del versamento dei diritti di sopralluogo per ciascun richiedente.
Successivamente la richiesta verrà presa in carico dall'Area Tecnica che formulerà un preventivo di massima per l'esecuzione delle opere.
 
 
 
ALLACCI ALLA PUBBLICA FOGNATURA

Ai fini dell’ottenimento del permesso a costruire, (D.I.A., e/o altra autorizzazione) il Parere preventivo sullo schema fognario è parte integrante della documentazione presentata all’Amministrazione per una nuova costruzione, un ampliamento, una ristrutturazione di qualunque tipologia di insediamento o un cambio di destinazione d’uso di una o più unità immobiliari.

Scarica il Modulo “Parere preventivo sullo schema fognario”  solo per lo scarico di acque reflue domestiche provenienti da fabbricati civili, per tutti gli altri scarichi provenienti da insediamenti produttivi le richieste di parere dovranno essere presentati agli uffici SUAP del comune di appartenenza utilizzando il modulo Richiesta di Parere Preventivo sullo Schema Fognario da insediamenti produttivi sotto riportato

Dal 13/06/2013 le richieste di allaccio alla pubblica fognatura e le autorizzazione allo scarico degli insediamenti produttivi dovranno essere presentate presso gli uffici SUAP dei comuni interessati.
(DPR n.59 del 13/03/2013 Pubblicato sul supplemento ordinario n.42 della Gazzetta Ufficiale n.124 del 29/05/2013)
 
Scarica il Modulo "Domanda di autorizzazione o di rinnovo scarico industriale" (da presentare al SUAP)
Scarica il Modulo "Domanda di voltura dell'autorizzazione scarico industriale" (da presentare al SUAP)
Scarica il Modulo di "Istanza di assimilazione alle acque reflue domestiche" (da presentare al SUAP)

 
AUTORIZZAZIONI ALLO SCARICO DI ACQUE REFLUE DOMESTICHE O ASSIMILATE FUORI DELLA PUBBLICA FOGNATURA

Gli scarichi delle acque reflue domestiche o assimilabili alle acque reflue domestiche provenienti di nuclei abitativi isolati sul suolo o su corpi idrici superficiali devono essere conformi all’art. 27 delle NTA - Norme Tecniche di Attuazione - contenute nel Piano Regionale di tutela delle Acque. L’APM SpA provvede al rilascio delle autorizzazioni dei soli scarichi di acque reflue domestiche per il Comune di Macerata.